venerdì 9 maggio 2014

Pistoccheddu prenu

   

 

   

 

Generalmente questi dolcetti della tradizione sarda, vengono preparati a Pasqua e in occasioni speciali.
Ho pensato di regalarmeli per la festa della mamma.

La ricetta, vista sulla rivista Alice del mese di aprile, la condivido con voi

Ingredienti

Per la sfoglia
300 g di farina
2 uova e 2 tuorli
30 g di strutto
2 cucchiai di zucchero
scorza grattugiata di un limone

Per il ripieno
150 g di mandorle tritate
150 g di zucchero1 cucchiaio di fior d'arancio
50 ml di acqua

Per la glassa
2 albumi
250 g di zucchero a velo (io ne ho messo di più)
1 cucchiaio di succo di limone

Per la decorazione
pasta di zucchero di vari colori, confettini, colla edibile

Procedimento

con la farina, fate la fontana e unite al centro le uova, i tuorli, lo strutto, lo zucchero e la scorza del limone. Amalgamate fino ad ottenere un composto omogeneo. coprite con pellicola e ponete in frigo per mezz'ora

intanto mettete l'acqua nel pentolino, un po' di aroma e lo zucchero. Mettete su fuoco e portate alla temperatura di 106° (Non avendo il termometro, ho fatto bollire per 5 m.)
Unite le mandorle tritate e lasciate asciugare sul fuoco per 1 o 2 m.

Prendete la sfoglia e stendetela a uno spessore di circa 2mm (io ho usato la sfogliatrice elettrica del Ken) e ritagliate dei rettangoli 5-6 cm e larghi 3cm
Con l'impasto formate dei salsicciotti e poggiateli sui rettangoli di sfoglia. Spennellate i bordi con un po' di albumi e arrotolateli sul piano di lavoro, allungandoli. Create forme a piacere : cuori, esse, ferro di cavallo....
Ponete sulla teglia coperta da carta forno e fate cuocere a 170 ° per 15 m.
preparate la glassa con gli albumi e lo zucchero a velo e immergete i dolcetti fino a ricoprirli. Fate asciugare sulla griglia
Infine decorateli con la pasta di zucchero

Nessun commento:

Posta un commento

Proponi su Oknotizie